22 agosto 2010

Le carote viola e i peperoncini dalle strane forme

Qualche settimana fa, ho letto una notizia di natura alimentare abbastanza particolare, le carote in origine erano viola.


Si proprio viola, pare che la carota ,originaria dell'antica Persia, più di 500 anni fa, fu modificata dagli olandesi (per ottenere il colore in onore della dinastia regnante degli Orange).

Anche mio cognato ha letto la notizia  ed ha deciso di comprare i semi via internet (tra l'altro già ricevuti). Questo mi ha dato un'idea "malsana".

Io ho già l'abitudine di raccogliere semi e poi piantare nei vasi tutte le spezie che i vasi e lo spazio mi permettono.

Al momento ho le classiche spezie come: basilico, rosmarino, salvia, prezzemolo, santoreggia e alcune specie di peperoncino. Poi ho alcuni fiori, una fragola rampicante, che non so dove far rampicare ed infine tre vasi di pomodori (quelli rettangolari).

Questi ultimi, ovviamente mi hanno dato parecchi problemi, tra bastoni, vento e temporali; nei vasi sono davvero di difficile gestione, quindi l'anno prossimo eviterò questa trovata.

Ma come dicevo sopra ne ho avuta un'altra, essendo amante dei peperoncini ho deciso che l'anno prossimo seminerò varie specie di peperoncino.

Mi sono messa subito alla ricerca di qualcosa di interessante da poter seminare sia a livello di estetica che di sapore.

Se amate il peperoncino saprete che vi sono moltissime specie sia di colore: rossi, gialli, neri, viola, blu, verdi, arancioni, marroni, bianchi o quasi e dai sapori e aromi davvero particolari, ma anche le forme che possono avere e alcuni sono proprio interessanti.

Tra le moltissime varietà una di queste mi ha fatto davvero lasciare a bocca aperta. Si chiama o è chiamato Peter pepper e questa qui a lato è la sua forma.

Gli altri peperoncini strani che ho trovato sono quelli a forma di lanterna, ci sono gialli ma anche viola, quelli chiamati cappello del vescovo, e guardate questo qui sotto se non sembra che abbia pure la faccina: Alcuni sono dolci, altri aromatici che ricordano i sapori di vaniglia o liquirizia e quelli che sembra siano tanto forti da meritarsi il valore di killer ed estremi.

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Oppure continuate a leggere altre notizie divertenti.

5 luglio 2010

Si picchia violentemente per non andare al lavoro

Molte persone hanno pensato nella loro vita: "oggi non ho proprio voglia di andare a lavorare", ma quasi nessuno si sarebbe sognato di farsi del male per non andarci.

Dico quasi nessuno perchè Steven Reid di Aberdeen 23enne, un anno fa, ha pesato bene di picchiarsi da solo, per poi denunciare un' aggressione alla polizia.

In pratica mentre si recava al lavoro si è accorto di avere un rasoio in tasca (????) (ma voi uomini girate con il rasoio in tasca normalmente?), e da qui la geniale idea di infliggersi dei tagli sul corpo. Non contento ha raccolto un sasso e si è inferto diversi colpi alla testa e al corpo. Pare che si sia conciato piuttosto male tanto che la polizia inizialmente gli aveva creduto.

Ma nel prosieguo delle indagini, sono nate delle discrepanze oltre al fatto che la fidanzata di Steven non ha voluto coprirlo. In seguito ad un nuovo interrogatorio, il ragazzo ha confessato di avere simulato l’aggressione perché voleva una giornata di riposo.

Fonte: Evening Express.

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Oppure continuate a leggere altre notizie divertenti.

16 giugno 2010

Ladri rubano ai detenuti

Qual'è il luogo in cui mai vi sognereste di rubare? Si fa per dire ovviamente, non è un incitamento a trovare una soluzione a questa brutta crisi economica, ma un modo per introdurvi a questa strana notizia.

Alcuni ladri olandesi si sono azzardati a rubare all'interno di una prigione; pare che nei primi mesi di quest'anno, per ben due volte (marzo e aprile), siano riusciti ad intrufolarsi nel carcere derubando televisori, cellulari e altri oggetti all'interno delle celle dei detenuti che, al momento del furto erano in permesso  per il fine settimana.

Il fatto è accaduto nella prigione di Hoorn, a circa 40 km a nord-est di Amsterdam, in una struttura di “minima sicurezza”. Ovviamente è alquanto imbarazzante da parte delle autorità, spiegare come sia potuto accadere, considerato che i ladri sono riusciti a: entrare  e ad uscire con oggetti anche ingombranti, senza che nessuno si fosse accorto di nulla.

Vero è che pur essendo la struttura  di “minima sicurezza”, dove i carcerati vengono detenuti per scontare l’ultimo periodo di pena, prima di essere reintegrati nella società, la vigilanza sarà ridotta al minimo, ma pur sempre di carcere si parla!!!

Fonte: Reuter.

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Oppure continuate a leggere altre notizie divertenti.

15 giugno 2010

Coloriamo il mondo

Un'iniziativa pubblicitaria davvero carina, la società di vernici Dulux, ha commissionato al regista Adam Berg, il progetto Let’s Colour.



Ci sono volute quattro settimane e l'impiego di più di 650 persone, per colorare Parigi, Marsiglia, Londra, Jodhpur in India, Rio de Janeiro in Brasile.

Un'iniziativa mondiale per trasformare gli spazi di colore grigio con colori vibranti. Una missione di diffondere il colore in tutto il mondo.

Davvero un bel filmato, ed è ancora possibile partecipare per contribuire a colorare il mondo iscrivendosi sul sito Letscolourproject.com.

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Oppure continuate a leggere altre notizie divertenti.

14 giugno 2010

Operai sbagliano casa da demolire

Credo sia una delle cose meno simpatiche che possa capitare tornando a casa da un viaggio vacanza.

Francis Howard, una donna di Denton in Texas, tra tutti i suoi timori, sicuramente avrebbe messo al primo posto il rischio di trovarsi la casa svaligiata, ma mai avrebbe pensato di tornare alla sua casetta e trovarla demolita.

Proprio così demolita. Il fatto:

La Signora Howard torna a casa da un viaggio, e con orrore scopre che della sua casa restano solo un paio di muri ancora in piedi, con alcuni operai intenti a portare a termine il loro lavoro.

Alla richiesta di spiegazioni (non oso immaginare con che tono si sia svolta la discussione), è emerso il clamoroso errore, gli operai avevano sbagliato casa, quella da demolire era quella di fronte che era stata dichiarata pericolante qualche mese prima.

Davvero una brutta sorpresa!!!!

Fonte: Wifr.com.

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Oppure continuate a leggere altre notizie divertenti.

13 giugno 2010

Condannato all'ergastolo per furto, ma il malloppo sono solo calzini

Si sa che rubare non è legale in nessun luogo, ma sicuramente può avere una pena diversa in base a cosa si ruba e in che paese si commette il reato.

Purtroppo un uomo in Florida ha scoperto che pur avendo rubato una banale confezione di calzini da quattro dollari in un negozio di Daytona Beach, pagherà molto salato il suo debito con la società.


Dean Rockmore questo il nome del ladro, è stato sorpreso da un commesso del negozio, proprio mentre cercava di rubare una confezione di calzini. È stato inseguito ed è iniziata una breve colluttazione, il commesso però si è accorto che il ladro sotto alla maglietta aveva una pistola ed ha lasciato perdere. 

Rintracciato dalle forze dell'ordine, dopo la denuncia, è stato identificato velocemente perché era stato rilasciato di prigione solo da due mesi. È stato incriminato per rapina a mano armata a causa dell'arma in suo possesso, e ad alcune condanne precedenti che lo hanno portato all'ergastolo.

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Oppure continuate a leggere altre notizie divertenti.

17 maggio 2010

Le salva la vita, ma non è un cane né un gatto, è un maiale!

Si sa che gli animali sono sottovalutati, quando invece bisognerebbe reputarli molto più intelligenti.

Di tutti gli animali sicuramente il maiale non gode di gran fama, ma è un animale molto affettuoso e soprattutto intelligente, in alcuni casi anche qualcosa di più.

Lulu, una maialina di proprietà della famiglia di Jo Ann Altsman si è distinta in prontezza di spirito e grande capacità di farsi capire. Ma partiamo dall'inizio.

Jo Ann Altsman, in vacanza nella sua villetta nei boschi a nord di Presque Isle, Pennsylvania, USA, insieme al cane di famiglia Bear e alla maialina LuLu, ha avuto un attacco cardiaco.

Il cagnolino Bear, molto probabilmente si è messo subito ad abbaiare, quando ha visto la padroncina accasciarsi a terra per il malore, tentando di attirare l'attenzione di qualcuno, rompendo addirittura la finestra della camera da letto, ma LuLu ha probabilmente pensato che non fosse sufficiente ed uscita per la prima volta dalla villetta, buttandosi in mezzo alla strada per cercare aiuto.

Dopo alcuni tentativi andati a male, di qualche auto che l'ha accuratamente evitata, qualcuno è sceso e non si sa bene come l'animale sia riuscito a farsi seguire.

Direi anche grande prontezza di spirito nell'interpretare la richiesta di aiuto di una animale come il maiale. L'automobilista l'ha seguita fin dentro la casa, dove ha trovato la donna e ha chiamato i soccorsi, che sono riusciti ad intervenire in tempo per salvare Jo Ann.

Mmmmmm, sono proprio contenta che la signora si sia ripresa e soprattutto grazie a Lulu, che spero ora sia trattata con tutti i riguardi.

Fonte: BBC

Se volete restare aggiornati al mio blog, abbonatevi a questo feed.

Oppure continuate a leggere altre notizie divertenti.